Mercoledì, 31.08.2011

Madagaskar: Giugno-agosto 2011

Madagaskar si è ambientato bene nel Calfeisental, anche se inizialmente è stato un po' maltrattato dalle sue due compagne Tamina e Scadella, entrambe più grosse di lui. La vista mozzafiato sulla valle circondata da imponenti pareti rocciose che si gode dalla nicchia di rilascio sembra incuriosirlo. Infatti è il primo dei tre giovani gipeti a esplorare i dintorni non solo a piedi ma anche in volo. Cosa che chiaramente gli mette una gran fame!

Presto Madagaskar diventa un ottimo pilota, dotato di una capacità di sfruttare i venti di quota già quasi perfetta, tanto da permettergli di sorvolare elegantemente e a grande quota le cime delle montagne. Per svagarsi a volte insegue un corvo imperiale un po' troppo temerario. Alcune delle sue piume sono state schiarite secondo un codice ben preciso. Sarà così possibile identificare Madagaskar, come del resto tutti i gipeti rilasciati, durante le sue future scorribande lungo le Alpi, osservandolo semplicemente con un binocolo o un cannocchiale.